<<  Novembre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

loghiis copia

Limportanza di_fare_rete_

 

Quello voluto dall’UNESCO per il DESS è un approccio basato sul partenariato e sulle alleanze.

Di fronte alla continua evoluzione delle emergenze ambientali ed alla apertura di scenari inediti diventa necessario attrezzarsi con la ricerca, scientifica ed educativa, la qualificazione delle esperienze, la cura delle relazioni tra i diversi soggetti, attraverso una rete stabile e presente sul territorio capace di coordinare e mettere in sinergia i diversi attori sociali, capace di valorizzare l’esistente e promuovere azioni comuni; oltre che facilitare il confronto, lo scambio d’esperienze e la condivisione dei bacini d’utenza.

In questo lavoro di sinergie in Italia giocano un ruolo attivo la Rete INFEA (sistema Stato-Regioni), le reti delle associazioni ambientaliste, la rete di Agenda 21 locale e delle Aree Protette, i numerosi progetti delle scuole e dell’Università insieme ai i tanti soggetti attivi nel paese.

La pluralità di esperienze e la ricchezza di iniziative, andando dalla educazione ambientale all’educazione alla pace, dall’educazione alla salute a quella all’intercultura, convergono tutte verso la realizzazione dei diritti di cittadinanza in condizioni di sostenibilità.

L’impegno multiplo di questa rete che lavora per il DESS è quello di:

  • radicare nell’opinione pubblica (cittadini, imprese, sindacati, associazionismo in senso ampio) la conoscenza della questione dello sviluppo sostenibile e delle risorse, approfondendo e rendendo disponibili materiali di studio e ricerca;
  • stabilire un confronto con la cultura politica per incoraggiarne l’apertura verso le tematiche ambientali;
  • fare in modo che la cultura della sostenibilità divenga una delle chiavi interdisciplinari della formazione universitaria;
  • curare la qualità dell’informazione e della formazione, anche per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado;
  • creare l’opportunità per i destinatari di interagire e approfondire l’informazione ricevuta con una adeguata disponibilità di fonti;
  • ricercare e sperimentare metodologie  nel campo dell’educazione alla sostenibilità per migliorare le esperienze di educazione e formazione da condividere, infine, con tutte le agenzie formative;
  • promuovere convenzioni con istituzioni scolastiche, Università agevolando anche, ove richiesto, il collegamento con competenze specifiche presenti nelle Arpa, nonché con le aziende specializzate in produzioni sostenibili, con i centri di ricerca…